Via Pietro Casu 5/A (Sassari) info@studiobetass.it

Kinesio Taping.

Il Kinesio Taping è un cerotto elastico, che viene applicato sul corpo per ottenere determinati effetti sulla muscolatura. Non è medicato, la sua azione è data dalla sua stessa conformazione e dalla tecnica di applicazione. L’inventore del kinesio taping è il giapponese Kenzo Kase, che per primo ha messo a punto una specifica metodica di applicazione. Il kinesio taping consente al muscolo in sovraccarico di lavorare correttamente, oppure al muscolo che non lavora abbastanza di migliorare la performance; può essere utilizzato anche per delle stabilizzazioni meccaniche a livello articolare, o per decomprimere delle aree particolarmente dolorose, per esempio a livello lombare nei casi di lombalgia; infine, può avere anche un’azione drenante, perciò può essere applicato in zone edematose per favorire la riduzione dell’edema.

Le componenti del kinesio taping sono il tessuto di cui è formato, cotone elastico, e la colla, che viene applicata al cerotto in maniera particolare, a onde. Normalmente l’applicazione dura dai 3 ai 5 giorni e il paziente non sente la presenza del cerotto, perché sin dai primi minuti di applicazione il corpo si adatta ad esso. Il kinesio taping è disponibile in diverse colorazioni, ma l’azione non differisce tra un colore e l’altro. Di solito non causa allergie, a meno che non si sia in presenza di soggetti con cute particolarmente delicata o soggetti ad allergie. In tal caso è possibile avvertire una sensazione di prurito o di bruciore e allora è bene rimuovere subito il tape sotto l’acqua, così il tessuto si ammorbidisce e la colla diminuisce la presa. La reazione allergica può essere causata dal pigmento (in tal caso ricorrendo al tape color carne o bianco si può ovviare l’inconveniente, perché questi colori sono ben tollerati dai soggetti allergici) o dalla colla (in tal caso l’applicazione non è possibile).